Commenta per primo

mercato della Fiorentina non si ferma mai. Altro che ’finestra’ d’inverno o trattative d’estate. In casa viola - con la gestione Pradè-Macia - è bene abituarsi a captare e intercettare affari ogni giorno dell’anno. Magari 24 ore su 24.
Così, fra la vittoria di domenica contro il Chievo e in attesa della trasferta a casa della Lazio, ecco la società viola mettere (o quasi) a segno il primo affare da depositare in Lega appena il regolamento lo consentirà.
La notizia l’ha diffusa direttamente il direttore sportivo dell’Anderlecht che ieri ha annunciato lo sbarco a Firenze di un suo giocatore, Oleksandr Iakovenko. Classe 1987, arrivato in Belgio dall’Ucraina, la Fiorentina si è messa sulla scia dell’attaccante qualche settimana fa (complici un paio di blitz all’estero di Pradè e Macia) e nei giorni scorsi ha deciso di sferrare l’assalto definitivo.
Al punto che - secondo fonti vicine all’Anderlecht - Iakovenko sarebbe già passato da Firenze per un controllino medico indispensabile per valutarne la condizione fisica prima di affrontare i dettagli di ordine economico.
Davanti a tanti dettagli e certezze anche da parte della Fiorentina sono arrivate conferme importanti. Inevitabile. Così negli ambienti viola, viene illustrata con estrema precisione, la posizione tattica dell’attaccante, definito un esterno alto, e quindi un giocatore utile per avere una valida alternativa ai laterali della linea offensiva a tre che Montella sta utilizzando proprio in queste settimane.
Tornando alla trattativa, Fiorentina e Anderlecht sono già d’accordo su tutto e lo stesso si può dire del giocatore, con Iakovenko prontissimo a sfruttare l’occasione di trasferirsi nel calcio italiano. E’ chiaro che a questo punto tutto finirà nel congelatore in attesa degli atti formali (come le firme e i bonifici bancari) che potranno essere perfezionati solo quando il mercato d’estate aprirà i battenti, quindi dal prossimo 2 luglio.

Fonte: Riccardo Galli, La Nazione