58
E' uno Zlatan Ibrahimovic sospeso fra passato e futuro quello di questo periodo, ma con uno sguardo attento anche al presente. Nel futuro c'è il film sulla sua vita, che uscirà nel 2021, nel passato ci sono le radici balcaniche (Balkan roots), che Ibra ricorda nella bellissima fotografia dell'infanzia pubblicata sulla sua pagina Instagram ufficiale. 

IL PRESENTE E IL MILAN - Nel presente c'è il Milan, con il primato in classifica in Serie A, il secondo posto nel girone di Europa League e i 9 gol in 9 partite ufficiali in stagione. E insieme al club rossonero c'è anche una riflessione costante sul rinnovo del contratto che andrà in scadenza nel giugno del 2021. Non c'è urgenza e non ci sono stati incontri di recente, la trattativa non è ancora entrata nel vivo, ma le parti hanno l'obiettivo comune di continuare l'avventura e le carte in tavola sono scoperte. 

RINNOVO A CARTE SCOPERTE - Ibra chiede un altro anno di contratto alle stesse condizioni attuali (7 milioni netti bonus compresi), richiesta che il Milan dovrebbe poter accontentare, dopo un normale gioco delle parti fra la dirigenza e Mino Raiola, che cura gli interessi del campione svedese classe 1981. L'area tecnica si è già espressa sull'importanza del giocatore, attraverso le parole di Paolo Maldini: "Ibra è speciale". Ora tocca a Elliott mettere d'accordo tutti.