264
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, nel suo nuovo libro, Adrenalina, dice la sua su Hakan Calhanoglu, suo grande amico ed ex compagno in rossonero: “Dobbiamo solo ringraziarlo per quello che ha dato alla squadra e augurargli il meglio per il futuro. Suona male a dirlo, ma Calhanoglu ha tratto vantaggio da una situazione tragica. Nel bel mezzo della partita tra Danimarca e Finlandia all’Europeo il giocatore danese, e dell’Inter, Eriksen ha avuto un arresto cardiaco. Così l’Inter aveva bisogno di un giocatore in quel ruolo e si è aperta la porta Hakan. Prima di quell’episodio non c’erano stato offerte per lui né dall’Inter né da nessun altro club”. 

“Hakan è un bravo ragazzo. E’ cresciuto tanto grazie a me. Ha guadagnato coraggio, fiducia e ora la sua sfida è questa: “Riuscirò a fare le stesse cose senza Ibra?””.