10
Nel corso di una lunga intervista a Sky Sport, Zlatan Ibrahimovic ha ripercorso i suoi inizi nel mondo del calcio. Particolarmente divertente l'aneddoto sul primo incontro con quello che sarebbe diventato poi il suo agente, Mino Raiola: "Ero all'Ajax e avevo lasciato il mio vecchio procuratore, così chiesi a un giornalista chi mi consigliava. Lui si prese una settimana di riflessione e mi propose due nomi: uno faceva parte dell'agenzia che curava gli interessi di David Beckham, l'altro era un italiano. 'Ti piacerà, è come te, viene dalla strada', mi disse. Così decido di incontrarlo: io mi presento in Porsche, col Rolex, vestito bene. Vedo arrivare questo con i pantaloncini coi fiori, tipo hawaiani, una t-shirt a maniche corte. Uno si aspetta che un procuratore si vesta bene, lui non era così. Andiamo in un ristorante a mangiare sushi e ordina per sette. 'Ma siamo solo 3, chi mangerà tutta questa roba?', gli chiesi. 'Non ti preoccupare', la sua risposta".