176
Nel futuro dell’Inter c’è un nome che si riaffaccia con prepotenza ed è quello di Mauro Icardi. L’attaccante argentino ha due certezze: la prima è che non resterà al Psg, la seconda è che tornerà per non lasciare più l’Italia. Lui e la sua famiglia hanno vissuto male questo periodo di lontananza e di continui spostamenti: sua moglie ha diversi impegni di lavoro in Italia e anche i bambini sono ormai ambientati nel nostro paese. Icardi non vuole più andare via e per questo motivo non scarta a prescindere anche l’idea di poter rimanere all’Inter, che prima di mandarlo a Parigi gli ha rinnovato il contratto fino al giugno del 2022. La prossima estate l’attacco nerazzurro subirà una rivoluzione: Esposito andrà a giocare in prestito, Sanchez tornerà allo United e Lautaro dovrebbe volare a Barcellona. Resterebbe così il solo Lukaku e Icardi è certo di potersi giocare le sue carte a prescindere da quelli che saranno gli arrivi.

IL SOGNO DI MAROTTA - L’idea di Marotta, invece, non corrisponde a quella di Icardi. Per l’Inter l’attaccante argentino rappresenta il passato e per questo motivo è pronto a trattare con tutti, Juve compresa. Il prezzo è lo stesso di un anno fa, 70 milioni di euro. Anzi, il sogno dell’amministratore tecnico nerazzurro è sempre Paulo Dybala, altro argentino, che la Juve potrebbe dover vendere per mettere a segno una plusvalenza necessaria. Un doppio giro di plusvalenze, quindi, quello che si innescherebbe tra nerazzurri e bianconeri, nell’eventualità prendesse piede l’ipotesi di quello che sarebbe un clamoroso scambio di mercato.
E DE LAURENTIIS NON MOLLA - In scia c’è ancora il Napoli di De Laurentiis, in piena rifondazione. Il presidente azzurro, che nel passato aveva dichiarato concluso il periodo di innamoramento verso Icardi, secondo quelle che sono le ultime indiscrezioni, sarebbe invece pronto a tornare alla carica. Ma la destinazione partenopea continua a lasciare dubbi all'ex capitano dell’Inter, che nei propri sogni desidera continuare a vivere la propria vita tra Como e Milano, dove ormai la sua bellissima abitazione in zona di Porta Nuova, (di fronte alla nuova sede dell’Inter, con le vetrate che danno vero gli uffici di Zhang e Marotta) è pronta. Icardi si prepara a salutare Parigi, presto il mercato si riaccenderà e il suo nome farà parecchio rumore.