205
Protagonista in campo, ma anche sul mercato: Matthijs de Ligt torna sotto i riflettori. Il ritorno della difesa a tre contro la Fiorentina ha penalizzato l'olandese, che resta tuttavia il centro di gravità permanente della difesa bianconera ed è ora finito nuovamente nel mirino del Barcellona. Non un interesse nuovo, visto che la Juventus aveva battuto proprio la concorrenza dei blaugrana per il classe '99, ma un ritorno di fiamma dato dalla convergenza d'intenti tra Koeman e Laporta: De Ligt infatti, ha evidenziato El Chiringuito, è l'unico nome sulla lista della spesa per l'estate fatta dall'allenatore a convincere anche la proprietà, che potrebbe così ricomporre il duo con Frenkie de Jong. Assalto in estate? Uno scenario che non preoccupa la società torinese. 
 
 
INCEDIBILE, LA CLAUSOLA... - Per la Juve infatti, De Ligt è incedibile, considerato con Kulusevski il perno su cui fondare il futuro della rosa bianconera: nessuna intenzione di aprire a trattative, a prescindere da quello che sarà l'esito della serrata corsa Champions con Atalanta, Napoli, Milan e Lazio, perché l'investimento da 75 milioni più bonus del 2019 è stato fatto in previsione di una permanenza a lungo termine e confermato anche all'agente Mino Raiola. Dalla parte della Vecchia Signora anche le condizioni della clausola rescissoria presente nel contratto dell'olandese: 125 milioni per strapparlo alla Juve, ma sarà attivabile solo nella terza stagione a Torino (2022); e potrà anche salire a 150 milioni in caso di rinnovo del contratto. E in ultima battuta, confortante anche la volontà di restare ribadita a più riprese dallo stesso giocatore. Il ritorno del Barça non preoccupa, per la Juve De Ligt non si muove.