Commenta per primo

Gli impegni internazionali bloccano la serie A e anche il Brescia si prende qualche giorno di riposo. Sabato le rondinelle hanno sostenuto l'ultimo allenamento della settimana e per Caracciolo e compagni è arrivato il rompete le righe. Il gruppo si ritroverà martedì per iniziare a preparare la sfida di domenica prossima contro l'Udinese (stadio Rigamonti ore 15).
Proprio l'Airone è tornato sul suo momento e su quello del Brescia. "Contro la Lazio non ero al 100% e quando non sto bene è tutto più difficile: se non ho occasioni non dipende dal gioco di squadra, ma da me. Il gruppo non è ancora al meglio e quando lo sarà anche gare come quelle contro il Bari e contro la Lazio potranno finire diversamente. Dobbiamo avere sempre più gli occhi della tigre: con quelli non si sbaglia. Serve intensità e quella la si trova con il raggiungimento della condizione ottimale".

In settimana saranno da verificare le condizioni di Zebina, il quale sembra ormai pronto al debutto, mentre mercoledì Iachini tornerà ad avere a disposizione i quattro nazionali, vale a dire Berardi, Daprelà, Konè e Hetemaj