333
L'inizio di una nuova era. La Juventus cercava un'aria nuova e l'ha trovata subito con la rapidissima scelta di Andrea Pirlo, promosso come allenatore della prima squadra e subito coinvolto anche nella pianificazione del mercato già in corso, con Arthur e Kulusevski pronti ad unirsi al gruppo bianconero nelle prossime settimane. Ma naturalmente non finirà qui. Perché ora la dirigenza bianconera con Fabio Paratici mira a diverse novità in entrata nei prossimi due mesi.


QUESTIONE PUNTA - La priorità è un centravanti di ruolo perché Higuain può salutare. Arkadiusz Milik è il favorito da tempo, non a caso la Juve ha già un accordo col polacco; ma visto l'addio di Sarri che garantiva per lui, non si esclude una sorpresa con un altro nome sempre tramite scambi, l'unica formula che la Juventus accetta sul fronte prima punta. Lavori in corso, sia col Napoli per Milik che per trovare un'altra carta inaspettata che faccia felice anche lo stesso Pirlo, perché un centravanti nuovo servirà anche per l'idea di gioco rapida e europea di Andrea, come l'ha definita proprio Paratici.

Ascolta "Il mercato della Juve di Pirlo: sorprese con gli scambi, la punta eun big è in uscita" su Spreaker.

ALTRI ACQUISTI - L'attaccante è una priorità ma non l'unica opzione. Perché anche sul mercato interno si cercheranno soluzioni per un esterno sinistro, mentre Pirlo avrà bisogno per il suo 4-3-3 anche di una mezz'ala con caratteristiche diverse rispetto a chi è attualmente in rosa. Ringiovanire è la parola d'ordine. Per il capitolo ali invece c'è da registrare anche la possibilità che la Juve faccia cassa con Douglas Costa andando a cercare un giocatore più continuo, con meno problemi di natura fisica. Sarà coinvolto anche Pirlo nelle idee bianconeri, vedi giocatori come Chiesa; ma tanto passerà dalle cessioni. Intanto, si preparerà una Juventus diversa, più fresca e rapida, meno schiava del solo palleggio. Ringiovanita, appunto. Ma sempre di alto livello, con Pirlo alla guida.