95
Fabio Paratici è volato con la squadra venerdì pomeriggio, per poi rientrare alla base già martedì. Sono stati giorni importanti per confrontarsi con Maurizio Sarri e tanti giocatori. Di Gonzalo Higuain tanto si è detto e tanto ancora si dirà. E sono stati giorni importanti per confrontarsi con Sarri su tanti giocatori. Per quanto il mercato sia già stato extra-lusso, la rosa della Juve infatti cambierà ancora sensibilmente da qui al 2 settembre. Un reparto in particolare dovrà cambiare, anche se forse è quello di cui si parla di meno: il centrocampo. Vorrebbe ancora una pedina di spessore, che sposti gli equilibri Sarri. Sta provando Blaise Matuidi, ma i primi test stanno confermando quanto difficile possa sembrare il suo inserimento nello scacchiere del tecnico. Chi forse non avrà nemmeno modo di mettersi alla prova è pero Sami Khedira: anche dagli ultimi confronti tra la dirigenza bianconera e il tecnico è venuto fuori come il tempo del tedesco alla Juve sia giunto ormai agli sgoccioli.

LA CHIAMATA – Khedira è rimasto alla Continassa insieme agli altri giocatori che ancora devono recuperare dagli ultimi infortuni. La sua stagione è iniziata con la valigia pronta, mentre il suo entourage guidato dal fratello Denny è stato nuovamente contattato da Paratici quando ancora era in Cina per capire a che punto fosse la ricerca di una piazza ritenuta giusta per il proseguimento della sua carriera. Un contatto che è servito anche per far capire come ora la Juve abbia fretta: tempo da perdere non ce n'è più, bisogna fare spazio in organico e a bilancio. Restano vive le piste turche, il Fenerbahce più del Besiktas anche perché sarebbe il club in grado di far monetizzare di più la Juve, pur disponibile a parlare di risoluzione del contratto per snellire la delicata questione buonuscita. Ma Khedira prende tempo aspettando che si concretizzi qualche proposta di maggior livello, come quella dell'Arsenal di un anno fa a cui ha dovuto rinunciare a causa del muro della Juve, senza sottovalutare un ritorno in Germania. E nelle ultime ore si è inserito il Wolverhampton, che è in trattativa col giocatore e il suo entourage e potrebbe piazzare l'affondo decisivo.
Riflessioni in corso dunque, con Paratici che invece spinge sull'acceleratore: la Juve ha fretta di vendere, anche Khedira.