Commenta per primo
Rieccoli. Questa mattina il Milan è ripartito, dopo la lunga pausa dovuta al coronavirus. Prima giornata di lavoro a Milanello per una parte della squadra: regole ferree, divisione in turni e sedute svolto rispettando il distanziamento, che resta obbligatorio.

SEDUTE DISTINTE - Andiamo con ordine: alle 09.30 una parte dei giocatori ha completato lo screening alla clinica “La Madonnina”. Poi, alle 10.30, è arrivato a Milanello il primo gruppo, formato da Gigio Donnarumma, il fratello Antonio, Theo Hernandez, Biglia, Gabbia e Duarte, ripresosi dall’ultimo infortunio. Staff ridotto al minimo: presenti mister Pioli, con il vice allenatore, il preparatore atletico e dei portieri, due fisioterapisti e il medico sociale Mazzoni. La seduta si è concentrata sul lavoro aerobico, all’aperto, in quanto la palestra è inutilizzabile. Poi, nel pomeriggio, dalle 15.30, spazio al secondo gruppo, formato da Musacchio, Calhanoglu, Leao, Bonaventura, Kjaer, Laxalt e capitan Romagnoli. Al termine della seduta due possibilità per le docce: o in camera singola, all’interno del centro sportivo, o ognuno a casa propria. Spogliatoi chiusi.

CHI MANCA - Domani sarà con ogni probabilità il momento di Rebic, Castillejo, Bennacer e Saelemaekers, che in giornata hanno svolto la visita medica di routine alla clinica ‘La Madonnina”. Zlatan Ibrahimovic e Franck Kessie dovrebbero rientrare in Italia nel weekend, o al più tardi all’inizio della prossima settimana.