Si avvicina sempre più lunedì 22, il giorno in cui Report manderà in onda la sua inchiesta sui rapporti tra 'ndrangheta e Juventus. Il programma di Rai 3 ha diffuso nelle ultime ore una nuova intercettazione tra Rocco Dominello, ultrà bianconero condannato per associazione mafiosa, e Fabio Germani, presidente della fondazione Italia Bianconera condannato in appello nell'inchiesta sull'infiltrazione della 'ndrangheta nella Curva Sud. Nel colloquio telefonico, che risale al 2009, i due parlano di Lapo Elkann, che sognava di diventare presidente del club al posto del cugino Andrea Agnelli e avrebbe incontrato Germani per chiedere l'appoggio degli ultras e striscioni con scritto "Lapo Presidente" allo stadio. Ecco il contenuto dell'intercettazione:

Dominello: "Senti una cosa, ma il tuo amico Lapo che fine ha fatto?".
Germani: "L'ho sentito stamattina, è in Svizzera".
Dominello: "Lo facciamo questo appuntamento?".
Germani: "No, questo periodo non esiste". 
Dominello: "Perché?". 
Germani: "Eh, perché domani parte e va in America".
Dominello: "Vabbuò, fissa un appuntamento se vuole un appoggio. Fissa un appuntamento, se no andate a fa***o tu, lui, la Juventus, tutti quanti".
Germani: "Ma tu lo sai che lui l'appoggio lo vuole". 
Dominello: "Lui mi deve dire: 'sì, sono veramente intenzionato' e io faccio fare gli striscioni sia da una parte che dall'altra tutti per lui. Però mi deve dire quanto veramente ci tiene. Perché io ti giuro che sia di qua, sia di là, facciamo fare tutto quello che lui vuole".
Germani: "Ho parlato con Lapo fino ad un'ora fa".
Dominello: "Ah, eri con Lapo e non mi hai chiamato... Bravo, bravo".
Germani: "Si è scaricato il telefono. Martedì, cosa fai martedì?". 
Dominello: "Martedì niente, perché?". 
Germani: "Se vuoi andiamo in barca da Lapo".
Dominello: "Ma dove?". 
Germani: "A Saint Tropez".