56
Talento, ma non solo: nel calcio di oggi, l'immagine di un calciatore va ben oltre le capacità tecniche. E allora è sufficiente farsi un giro sul profilo Instagram di Xavi Simons per capire di chi stiamo parlando. Trequartista cresciuto nel Barcellona, ha firmato questa settimana un contratto quinquennale con il Paris Saint-Germain. Sedici anni, 1,7 milioni di followers e due immagini ricche di significato. 

TRA XAVI E NEYMAR - La prima lo raffigura ai tempi delle giovanili del Barcellona, in un incontro che cambia la vita. Lo scatto ritrae il baby-attaccante in compagnia di Xavi. Suona familiare? Sì, perchè il padre Regilio - ex attaccante olandese e allenatore nelle giovanili dell'Ajax - era innamorato del centrocampista blaugrana, tanto da chiamare il figlio allo stesso modo. La seconda mostra Simons con Neymar, nel paddock di un gp di Formula 1. Già, Neymar. Quel talento che, due anni fa, ha percorso lo stesso asse di mercato Barcellona-Parigi, creando tensioni ancora vive in quest'estate.
 


L'OCCHIO DI RAIOLA - Ma andiamo con ordine: nato in Olanda nel marzo del 2003, Xavi Simons cresce nella Masia - la celebre cantera blaugrana - dai 7 anni. I suoi video iniziano a spopolare da subito su Youtube, attirando su di sè anche l'interesse di brand e addetti ai lavori. La Nike lo mette sotto contratto (inusuale per un ragazzo della sua età), Raiola lo osserva e non perde tempo. Se lo accaparra e, con nove anni di ritardo, si prende la rivincita sul Barcellona, vendicando le tensioni per la questione Ibrahimovic. 

PARIGI E UN MAXI-INGAGGIO - Ora, a Parigi, ecco la nuova vita calcistica. Lontana dal suo amato Barcellona, salutato con una lettera piena di affetto e nostalgia. Nel futuro, una carriera che promette molto, un attacco da sogno con Mbappé e...tanti soldi. Eh già, perchè per strapparlo ai blaugrana, i francesi hanno messo sul piatto 600.000 euro annui. L'ennesimo affare griffato Raiola, per una baby-promessa da 1,7 milioni di followers. Perchè il talento, nel calcio di oggi, non basta più