29
In qualunque modo finirà la stagione (se finirà), il Milan avvierà un nuovo, profondo, percorso di rinnovamento e rivoluzionerà parte dell'attuale rosa. In particolare c'è grande attenzione a quello che è il reparto degli esterni difensivi dove, di fatto, il solo Theo Hernandez è certo del proprio futuro. Il club rossonero guarda al mercato alla ricerca di opzioni e sta cercando anche la possibilità di intavolare trattative che prevedano degli scambi in modo da abbattere gli esborsi economici.

RODRIGUEZ-PSV - In quest'ottica non va sottovalutato il ruolo che potrà ricoprire Ricardo Rodriguez, chiuso a inizio anno proprio dall'esplosione di Hernandez e ceduto in prestito secco al PSV Eindhoven nel corso della sessione di mercato di gennaio. Il club olandese, nonostante lo stop dei campionati è ancora intenzionato a riscattarlo ma, secondo quanto riportato da Neue Zürcher Zeitung e RTS Sport in Svizzera il PSV non ha i fondi necessari per trattare con i rossoneri se non con l'inserimento nell'affare di una contropartita.
DUMFRIES SI PUO' - Un'opzione che apre uno scenario importante per il Milan che nel corso della stagione ha fatto seguire più volte dai propri scout il possente terzino destro olandese Denzel Dumfries (QUI LA NOTIZIA). I portali svizzeri confermano l'indiscrezione e ribadiscono che uno scambio fra Ricardo Rodriguez e l'esterno classe 1996 è possibile, ma questa volta dovrà essere il Milan a coprire economicamente la distanza fra le due valutazioni. C'è una distanza di circa 10/15 milioni, cifre importanti ma non irraggiungibili per il club rossonero. E quando l'emergenza coronavirus sarà passata, l'incontro decisivo fra le società potrà finalmente andare in scena