99
Si accende la corsa per Dominik Szoboszlai. Il gioiellino classe 2000 del Salisburgo è un pupillo di Ralf Rangnick che vorrebbe portarlo con sé al Milan. I contatti sono sempre vivi e serrati alla ricerca di una quadratura totale sull'ingaggio, al momento, non così lontana. Ma dal club di via Aldo Rossi c'è grande prudenza su questo obiettivo prioritario: il lavoro è continuo e incessante ma fino a quando non arriveranno le firme vi è ampio margine di manovra anche per le concorrenti. Perché Szoboszlai ha una clausola rescissoria da 24 milioni (pagabili in tre anni) che lo rendono molto appetibile sul mercato internazionale.

RETROSCENA BOBAN - La storia tra Szoboszlai e il Milan ha radici profonde e dal club si augurano che possa arrivare presto il lieto fine. Esattamente dal mese di gennaio quando Zvonimir Boban andò con forza sul giocatore dopo aver perso la 'battaglia' a favore del Lipsia (sempre lei) per Dani Olmo. L'ex dirigente rossonero aveva in pugno l'accordo con il Salisburgo per 20 milioni di euro ma poi qualcosa non è andato nel verso giusto e Dominik è rimasto in Austria.
IRROMPE IL NAPOLI - Sono ore molto importanti per definire il futuro di uno dei talenti più importanti a livello continentale. Che piace molto anche all'estero: Psg, Arsenal ed Hertha Berlino sono in contatto con l'agente Matyas Esterhazy. Ma è il Napoli a essersi mosso con più decisione su Szoboszlai. Nei prossimi giorni, secondo quanto riferito da Sky,  è previsto un confronto in città con l'entourage del giocatore per trovare l'accordo. Cristiano Giuntoli e Rino Gattuso hanno messo il nome di Dominik in cima alla lista per rinforzare il centrocampo azzurro e sono pronti a pagare la clausola rescissoria. Il Milan è stato informato e ora deve accelerare le operazioni se non vuole lasciarsi sfuggire un giocatore molto gradito a Ralf Rangnick. La partita è ancora aperta, le sorprese sono dietro l'angolo...