90
Matteo Gabbia si prende il Milan. Il difensore centrale cresciuto nel vivaio rossonero e nato come centrocampista, prima di arretrare il proprio raggio d'azione, sarà protagonista giovedì prossimo in coppia con Simon Kjaer nel preliminare di Europa League in programma contro lo Shamrock Rovers. L'occasione d'oro per tenersi stretto il club rossonero, dopo il no alle sirene di mercato.

TRE ANNI FA L'ESORDIO, POI TANTO SPAZIO - Il classe 1999 esordiva il 24 agosto di ormai tre anni: non ancora 18enne, dopo aver svolto  le giovanili con il club rossonero, venne lanciato da Vincenzo Montella contro lo Skhenija, nel ritorno dei preliminari di Europa League di quella stagione. Po il prestito alla Lucchese in Serie C, prima di tornare alla casa madre e trovare spazio per via degli infortuni accorsi a Leo Duarte e Mateo Musacchio.
IL NO A PARMA A GENOA, L'OCCASIONE D'ORO IN EUROPA - Rinforzo in difesa fatto in casa: nel caso in cui la sua prestazione contro gli irlandesi convincesse Pioli, la sua permanenza in rossonero avrebbe ancora maggior credibilità. Su di lui, nelle ultime settimane, si erano fatti avanti il Parma e il Genoa, interessati ad acquistarlo in prestito: la trattativa non è mai decollata. Il Milan lo ritiene un ottimo sostituto di Alessio Romagnoli, capitano ai box fino a fine settembre. Gabbia, quindi, ha ancora a disposizione tre settimane, con tanti impegni: Shamrock Rovers (il 17 settembre), Bologna (il 21), la seconda avversaria in Europa League (in caso di vittoria contro gli irlandesi), Crotone (il 27) e lo Spezia (il 4 ottobre). L'occasione è d'oro, per tenersi stretto il club della sua vita.