5
Non c'è solo il Milan con la sua impressionante cavalcata promozione ad aver impressionato nel campionato Primavera 2. I rossoneri hanno centrato la vittoria del torneo con 4 giornate di anticipo davanti fra le altre al Verona che non ha sì saputo tenere il passo di Daniel Maldini e compagni, ma ha compiuto un'impresa se vogliamo ancor più eccezionale. Lo scorso 19 febbraio, infatti, i ragazzi allenati da Nicola Corrent hanno infatti conquistato l'accesso alla finalissima della Coppa Italia Primavera eliminando la Roma in un doppio confronto senza pari. Protagonista dell'annata gialloblù è sicuramente Bogdan Jocic, centrocampista offensivo serbo classe 2001.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Avanti Hellas Verona #newclub #newchallenge

Un post condiviso da Bogdan Jočić (@bogdanjocic10) in data:



IL NUOVO MILINKOVIC SAVIC -  "Alla Stella Rossa giocava trequartista, ma può fare anche il centrocampista centrale metodista. Assomiglia molto a Milinkovic Savic della Lazio". Così il suo agente ​Ivica Pavlovic lo descriveva ai microfoni di CalcioHellas al momento della sua firma per il Verona e la descrizione non si scosta molto dalla realtà. Gran fisico, buona padronanza tecnica e capacità di inserirsi in area di rigore con tempi di inserimento da giocatore fatto e finito. Non è un caso che in stagione abbia all'attivo 4 gol e 3 assist alternandosi sia nel ruolo di mezzala che di trequartista nel 4-3-1-2 veronese.
SOFFIATO A INTER E NAPOLI - Arriva dalla Stella Rossa di Belgrado e per acquistarlo il Verona ha fatto uno sforzo economico importante con cifre che toccano il milione di euro. Jocic ha detto subito sì, perchè ha avuto la garanzia di un progetto concreto attorno a sè. Si allena con la prima squadra, è stato convocato già in due occasioni di Juric e nel frattempo mette minuti nelle gambe in Primavera. Una scelta semplice, nonostante la ricca concorrenza che c'era su di lui. Il Torino e il Napoli hanno fatto un'offerta in estate, mentre Ajax e Bologna lo avevano fatto seguire da vicino. C'è però un club in particolare che aveva mostrato maggiore interesse ed era l'Inter, con l'ex Dejan Stankovic che lo aveva segnalato in società, e con degli scout che lo hanno seguito a lungo. Il club nerazzurro ha però preso tempo, quello che Jocic non voleva più concedersi.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Bogdan Jočić  (@bogdanjocic10) in data:



SOGNA UN TITOLO - A spuntarla è stata quindi il Verona e ora, con i gialloblù, sogna i playoff per ritornare in Primavera 1, ma coltiva il sogno di regalare un titolo, quello della Coppa Italia Primavera che si giocherà ad aprile contro la Fiorentina. Per una proprietà, quella veronese, che fra settore giovanile e prima squadra ha costruito un 2019/2020 di primissimo livello.