56
Ciro Immobile meglio di Lionel Messi, Cristiano Ronaldo e Radamel Falcao: una sentenza che pronunciata ad inizio stagione avrebbe suscitato risate a crepapelle non solo nei tifosi, ma anche negli addetti ai lavori. Nove giornate dopo l'inizio della Serie A, il re dei bomber europei è proprio lui, lo scugnizzo classe '90 di Torre Annunziata: tredici reti in nove gare, la media di 1.4 gol a partita. Meglio dei plurivincitori del Pallone d'Oro: Messi si è fermato a 11, Ronaldo addirittura a 1, in seguito alla squalifica che lo ha tagliato fuori per la prima parte del campionato.

RE D'EUROPA E GIUSTIZIERE DELLA JUVE - Ma anche sfogliando il resto della margherita, osservando gli altri campionati europei, il bilancio non cambia: in Inghilterra Harry Kane è fermo a 8 gol, in Germania Pierre Emerick Aubameyang ha segnato 10 reti, in Francia Falcao è a quota 13, ma con una partita disputata in più. Decisivo in tutte le partite dei biancocelesti, fondamentale per i 22 punti che hanno portato l'Aquila a tre lunghezze dalla vetta, occupata dal Napoli, a uno dall'Inter seconda e a pari della Juventus campione in carica, sconfitta in Supercoppa e in campionato grazie a due sue doppiette da ex. Insomma, un inizio di stagione da incorniciare, se si aggiungono anche le due reti realizzate in Europa League e il gol segnato con la Nazionale italiana a Israele. Immobile di nome, non certo di fatto: Ciro corre come un matto e segna sempre, in tutti i modi.

SOGNO SCUDETTO - Per questo ora la Lazio di Simone Inzaghi sogna lo scudetto. Lo stesso attaccante, dopo la vittoria contro il Cagliari, si è lasciato andare ai microfoni: "Quello che stiamo facendo è davvero incredibile. Scudetto? È facile sognare adesso, ma la squadra deve rimanere con i piedi per terra: quello che verrà di positivo, ce lo prenderemo. Se chiuderò la mia carriera qui? Posso dire di essere orgoglioso di indossare questa maglia fino al 2022.Una promessa d'amore, da mantenere a suon di gol: Immobile come Chinaglia, i laziali sognano. 

@AleDigio89