19
N'Golo Kanté non ha avuto una stagione facile, tutt'altro. Non è un caso se diversi quotidiani inglesi - ultimo il Daily Star - da giorni insistono nel raccontare che il Chelsea è pronto a vendere il suo centrocampista in estate: un modo per fare cassa definitivamente e salutare Kanté dopo tanti anni ad alto livello, ma anche "una serie di infortuni nell'ultima stagione che non sono piaciuti al presidente Roman Abramovich", scrivono in UK. Ecco perché la dirigenza dei Blues ne sta valutando la cessione estiva.


COSA FILTRA DALLA JUVE - Accostato alla Juventus da tempo e anche in queste settimane, Kanté è un giocatore che ha sempre avuto l'enorme stima da parte del ds Paratici. Un giocatore continuo, esperto, vincente che Maurizio Sarri conosce molto bene avendolo avuto con sé a Londra. Ma la Juve ad oggi non ha avuto segnali di cedibilità per Kanté, anzi sa che il Chelsea non intende fare alcuno sconto per il francese campione del Mondo con un contratto in scadenza tra tre anni. Ecco perché non c'è alcun discorso in piedi, mentre si sono informate altre società spagnole pronte a valutare un investimento ad alto prezzo. Insomma, a Torino non risulta un Kanté in lista cessioni. Altrimenti, di certo sarebbe un'idea gradita alla dirigenza della Juve come a Sarri, ma non per 80/90 milioni di euro, ritenuti decisamente troppi.