Commenta per primo
Venticinque anni dopo la tragedia dello stadio Heysel, la città di Bruxelles domani commemorerà con una cerimonia gli avvenimenti di quel 29 maggio 1985, quando allo stadio persero la vita 32 tifosi della Juventus, quattro belgi, due francesi e un irlandese, in occasione della partita Juventus-Liverpool, finale di Champions. Il sindaco di Bruxelles, Freddy Thielemans, ricorderà la tragedia con un discorso, prima di osservare un minuto di silenzio in memoria delle 39 vittime. Per l'occasione, le porte dello stadio resteranno aperte per tutti coloro che vorranno raccogliersi davanti allo 'spazio 1985', un luogo della memoria realizzato nel 2005, dopo quasi due decadi di silenzio da parte del comune.