132
Una chiacchierata, iniziata per telefono, continuata in via della Liberazione a Milano, nella sede dell'Inter. ​Vincenzo Pisacane, agente di Danilo D’Ambrosio e Lorenzo Insigne, ha raggiunto il quartier generale nerazzurro per confrontarsi con Beppe Marotta. Un incontro di routine, non un blitz - come si sono affrettate a specificare le parti - ma è chiaro che tra gli argomenti trattatati ci sia anche il futuro del capitano azzurro, in scadenza nel 2022. L'Inter si è informata, per il momento senza fare mosse ufficiali. L'ex dirigente della Juventus,  sempre molto attento sul fronte parametri zero, deve prima risolvere i rinnovi di Barella e Brozovic e il futuro di Sanchez, poi deciderà se fare un tentativo per il nazionale azzurro.

LA SITUAZIONE - Insigne, di certo, non ha fretta. Al momento non esclude nessuna opzione, nemmeno il rinnovo con il Napoli, anche se al momento c'è grande distanza tra domanda e offerta. De Laurentiis non vuole 'riacquistarlo' (gli agenti chiedono una ricca commissione e un bonus importante alla firma di 7 milioni di euro) e non è disposto a salire oltre i 5 milioni di euro netti, quanto chiesto dall'ex Pescara, per questo più passa il tempo più le percentuali di prolungamento si abbassano. L'Inter per ora osserva, pronta a intervenire al momento giusto.