159
Il quadro degli ottavi di Champions League è quasi delineato. I risultati del martedì definiscono alcune delle situazioni rimaste in bilico, a partire dal girone B: il Milan non ha centrato l'impresa, sconfitto in casa dal Liverpool ha detto anzi addio all'Europa per questa stagione, con l'Atletico Madrid che fa festa in Portogallo e riesce a strappare il pass per il prossimo turno. Parziale delusione anche per l'Inter, sconfitta a Madrid e condannata al secondo posto, che all'urna di Nyon può già riservare parecchie insidie.

SECONDO POSTO, CHE BRIVIDI - Tolto il Real di Ancelotti, già affrontato nel girone, sono già tre le corazzate che i nerazzurri possono pescare: il Liverpool di Klopp appunto, a punteggio pieno nella fase a gironi; il Manchester City di Guardiola; il Bayern Monaco schiacciasassi del bomber Lewandowski, già certo del primo posto prima ancora dell'ultima giornata con il Barcellona. Da non sottovalutare poi il Manchester United di Cristiano Ronaldo e l'Ajax rivelazione della fase a gironi: 18 punti su 18, trascinato da Haller (10 gol nella fase a gironi). E le sfide di mercoledì potrebbero 'regalare' a Inzaghi un'altra avversaria temibile: il Chelsea, che si gioca il primo posto con la Juventus a distanza. La rivale più abbordabile potrebbe arrivare dal gruppo G, dove tutte e quattro le squadre (Lille, Salisburgo, Siviglia e Wolfsburg) possono arrivare prime o seconde in base ai risultati dell'ultima giornata. Per l'Inter, poi un'altra grana da considerare: l'espulsione di Barella, che toglierà il centrocampista sicuramente per l'andata ma forse, in base alle decisioni del giudice sportivo, anche per la sfida di ritorno. Brividi per i nerazzurri insomma, ma non andrebbe meglio alla Juve di Allegri in caso di seconda piazza (deve fare un risultato migliore del Chelsea per arrivare prima) o all'Atalanta in caso di successo sul Villarreal: per i bianconeri sarebbe escluso il Chelsea, per l'Atalanta lo United. Arrivando prima, invece, la Juventus potrebbe pescare al momento una tra PSG, Sporting o Atletico Madrid, più le incerte dell'ultima giornata: Barcellona/Benfica, Villarreal, Lille/Salisburgo/Siviglia/Wolfsburg.

IL SORTEGGIO - Il sorteggio degli accoppiamenti per gli ottavi andrà in scena lunedì 13 dicembre (ore 12) a Nyon, nella sede della Uefa. Le squadre teste di serie (qualificate come prime) giocheranno il ritorno in casa. Secondo i criteri, agli ottavi non si possono incontrare squadre della stessa nazione o dello stesso girone. L'andata degli ottavi si giocherà tra il 15 e il 22 febbraio, ritorno tra l'8 e il 16 marzo. Eliminata la regola del gol in trasferta che può valere doppio, le partite che nel doppio confronto restano in parità per numero di gol segnati tra casa e trasferta andranno ai tempi supplementari e in caso di ulteriore pareggio si andrà ai calci di rigore.

TESTE DI SERIE

Ajax
Bayern Monaco
Manchester City
Liverpool
Manchester United
Real Madrid

NON TESTE DI SERIE
Paris Saint-Germain
Sporting
Inter
Atletico Madrid

INCERTE E PROGRAMMA ULTIMA GIORNATA

Barcellona/Benfica 2° (Bayern-Barcellona, Benfica-Dinamo Kiev)

Villarreal/Atalanta 2° (Atalanta-Villarreal)

Lille/Salisburgo/Siviglia/Wolfsburg (Salisburgo-Siviglia, Wolfsburg-Lille)

Chelsea/Juventus 1°/2° (Zenit-Chelsea, Juventus-Malmoe)