179
Dopo settimane di voci e ipotesi, Antonio Conte si è ufficialmente seduto sulla panchina dell'Inter, e i discorsi di mercato adesso si fanno concreti: ieri il nuovo allenatore ha incontrato a Madrid il patron Zhang Jindong. Come spiega La Gazzetta dello Sporttra i nomi principali sul taccuino nerazzurro, quello di Federico Chiesa. L'esterno destro classe '97 cresciuto nella Fiorentina, uno degli elementi di spicco della nuova generazione del calcio italiano, è pronto a spiccare il salto in una big e misurare le proprie qualità non solo dentro i confini nazionali ma anche in Champions League. È stato infatti per lungo tempo un obiettivo della Juventus, ma dopo il passaggio di Beppe Marotta dalla Juve all'Inter, i destini del ragazzo hanno assunto le sembianze di un bivio tra la Continassa e Appiano Gentile. A rafforzare l'attrattività interista, la presenza di un tecnico come Conte, portatore di mentalità vincente e valorizzatore per eccellenza degli esterni offensivi.
IL PREZZO - Chiesa è dunque un forte obiettivo dell'Inter di Conte, però (come recita il proverbio) bisogna fare i conti con l'oste: quella Fiorentina che con la nuova proprietà, rappresentata molto probabilmente da Rocco Commisso, ha assunto nuovo potere contrattuale e può permettersi di tirare maggiormente sul prezzo rispetto a quanto avrebbero potuto fare i Della Valle. Ecco che allora, per portar via il ragazzo dal club viola, saranno necessari almeno 70 milioni di euro, che considerando anche la concorrenza della Juve potrebbero sfiorare gli 80. A meno di non riuscire ad inserire delle contropartite tecniche per avere uno sconto. Sicuramente l'Inter avrà di che lavorare per riuscire a chiudere l'affare-Chiesa, considerando anche i molteplici fronti su cui è impegnata, Dzeko e Barella in primis ma non solo. Prepariamoci dunque ad assistere a un'appassionante telenovela di mercato sull'asse Firenze-Torino-Milano.