27
É un problema che si trascina da diverso tempo: l'Inter di Roberto Mancini non gioca un bel calcio e, da un po' di tempo a questa parte, ha anche perso quel cinismo che l'aveva contraddistinta finora. Sotto accusa il centrocampo della squadra nerazzurra, che fatica a costruire gioco. Questo è quanto scrive la Gazzetta dello Sport:

"I problemi, in questo reparto, sono evidenti dall'inizio della stagione: senza un regista, l'Inter può solo affidarsi alle invenzioni dei singoli in attacco. La gara del Bentegodi, però, conferma che Felipe Melo è un giocatore sul quale l'Inter difficilmente potrà ancora fare affidamento: la sostituzione all'intervallo, dopo un primo tempo fatto di nervosismo, proteste e un'espulsione sfiorata, profuma molto di bocciatura definitiva. Al suo fianco, Brozovic continua a girare a vuoto, mentre Kondogbia (al di là della responsabilità sul gol del momentaneo 2-1 per il Verona) sembra confermare i progressi già visti contro il Chievo".