54
Marcelo Brozovic è lo stakanovista della Serie A: alzi la mano chi, anche tra i più assidui e dedicati tifosi dell'Inter, due anni fa avrebbe pensato che potesse succedere. In quei momenti della stagione 2016/2017, quando sia all'inizio con Frank de Boer che alla fine con Stefano Pioli il croato faticava a entrare nei meccanismi della squadra, anche penalizzato da un'ambiguità di ruolo che portava i suoi tecnici a schierarlo come centrocampista avanzato e non nella più consona posizione di regista di qualità e quantità dinnanzi alla difesa. Poi qualcosa è cambiato.

IL GIOCATORE CHE CORRE DI PIU' DELLA SERIE A - Già, perché con l'arrivo di Luciano Spalletti il classe 1992 è tornato finalmente "al centro del villaggio": riportato nel ruolo congeniale, Brozovic si è affermato come un indiscutibile punto fermo della squadra, tanto da non uscire più dalla formazione titolare e nemmeno dal campo, nella duplice scalata che ha portato la squadra nerazzurra a raggiungere la Champions League. Con Antonio Conte le cose sono, se possibile, migliorate: analizzando le statistiche della Lega, l’Inter è infatti prima in sette classifiche più una a livello di singolo, ossia proprio l'ex Dinamo Zagabria, che è il giocatore che corre di più di tutta la Serie A, 12,675 km in media a gara.

BROZOVIC COME STAKANOV - Sedici presenze totali fin qui tra Serie A e Champions League, con la bellezza di 1.423 minuti messi a referto: praticamente la totalità delle gare disputate finora dall'Inter, del quale è diventato il cardine insostituibile. Anche se qualche idea per dargli un po' di riposo, a partire da gennaio, sul mercato c'è già. Fino ad allora però Conte utilizzerà a tutto spiano il proprio Stakanov, il famoso operaio delle miniere di carbone russe che non voleva saperne di smettere di lavorare.

@AleDiogio89