L’Inter muove tutte le proprie carte sul tavolo di gioco e programma le mosse di mercato per consegnare a Luciano Spalletti una rosa più competitiva rispetto a quella dell’anno scorso. I nerazzurri sono alla ricerca del successore di Joao Cancelo (in trattativa con la Juventus) e tra i nomi finiti sul taccuino di Piero Ausilio c’è quello di Davide Zappacosta, esterno destro ex Torino adesso di proprietà del Chelsea.

LUCCI IN SEDE - Per adesso possiamo parlare solo di interesse, fasi embrionali di una trattativa che potrebbe però incendiarsi se tutte le componenti dovessero incastrarsi nel modo giusto. Intanto nella sede di corso Vittorio Emanuele è passato Alesandro Lucci, agente del calciatore classe ’92, che si è intrattenuto in un breve dialogo con il direttore sportivo dell’Inter. Diversi gli argomenti trattati, da Zappacosta, appunto, per arrivare a Vecino, centrocampista uruguaiano che dopo il gol decisivo che ha spedito l’Inter in Champions potrebbe già cambiare aria.
POSSIBILE SCAMBIO? - Per Vecino è forte il richiamo dalla Premier, dove il Tottenham ha già iniziato a raccogliere le prime informazioni. Ma attenzione al Chelsea, che a giorni potrebbe ufficializzare Maurizio Sarri. L’ex Napoli avrebbe voluto il centrocampista già in Campania, ma De Laurentiis preferì non accontentarlo. Secondo Calciomercato.com potrebbe riprovarci a Londra, e a quel punto si innescherebbe una trattativa di scambio tra i due club, con Zappaosta a Milano e Vecino in Inghilterra.