Commenta per primo

Wesley Sneijder ha detto no ad un colloquio con il presidente dell'Inter, Massimo Moratti, dopo che la società ha ufficializzato che il giocatore rimarrà fuori squadra fintanto che non si risolverà la grana legato al suo eventuale rinnovo di contratto.

La notizia è rilanciata dagli esperti di mercato di Sky Sport. Il centrocampista olandese, dunque, non ha voluto accettare d'avere un colloquio con il presidente Massimo Moratti; quest'ultimo avrebbe voluto presentare personalmente la proposta di rinnovo contrattuale, ma il fatto che Sneijder abbia detto no ha reso la situazione ancora più difficile.
 
Dopo questo rifiuto la società ha deciso di dargli del tempo per analizzare al meglio la situazione. L'Inter ha proposto al trequartista e al suo agente la riduzione dell'ingaggio attuale, da sei milioni di euro all'anno fino al 2015, portandolo a quattro fino al 2018.