15
Piero Ausilio rimane al centro del progetto dell'Inter. Perché dopo tante voci e false possibilità spuntate durante l'autunno, il ds nerazzurro firma il suo contratto fino al 2022 per legarsi ancora una volta ai colori che ha sempre rispettato, anche quando arrivò il corteggiamento del Milan durante l'estate della nuova proprietà nel 2016. Fedeltà e lavoro, Ausilio con questo rinnovo (insieme al suo staff) prolungherà la sua esperienza all'Inter e così il gruppo Suning mostra la conferma in blocco del gruppo dirigenziale che ha riportato il club a livelli importanti, grazie anche al lavoro del CEO Marotta oltre al ritorno di Oriali a rinforzare la struttura nerazzurra nell'arco dell'ultimo anno. 

Ascolta "Inter, la scelta sul contratto di Ausilio" su Spreaker.

TESTA AL MERCATO - Non a caso Ausilio sta già lavorando da mesi sulle strategie del mercato estivo in sinergia con Marotta e con Conte, tra i riscatti più delicati e i possibili colpi per rinforzare la squadra con un confronto continuo. Attenzione alle sorprese a parametro zero, su tutte l'operazione de Vrij in questo senso insegna e valorizza il lavoro del ds nerazzurro che vedrà presto annunciare il suo rinnovo. L'intesa è totale da mesi, siamo al traguardo per l'ufficialità con un messaggio forte da Zhang e dal gruppo Suning: l'Inter non tocca Conte e la sua dirigenza, ha tutta l'intenzione di rinforzarsi sul mercato e fuori.