2
Domenica sera arriverà la Juventus a San Siro e Simone Inzaghi sta pensando alle giuste mosse per rendere la sua Inter meno perforabile. È quanto scrive la Gazzetta dello Sport, che spiega come saranno decisive le marcature preventive sugli uomini più pericolosi in ripartenza.

“Domenica cambieranno anche gli interpreti. In fascia destra si rivedrà Darmian, certamente più disciplinato di Dumfries, più attento a leggere la partita anche a palla lontana. In difesa si riprenderà la maglia da titolare Bastoni: è vero che anche lui, come Dimarco, è stato visto arrivare con costanza al limite dell’area dello Sheriff. Ma le caratteristiche dei due sono chiaramente differenti e la tenuta difensiva del numero 95 è certamente superiore rispetto all’ex Verona. A loro due Inzaghi chiederà con più semplicità attenzione alle marcature preventive. È in questo modo che ci si difende dalle ripartenze, ovvero il lavoro che i difensori devono fare quando il pallone ce l’ha l’Inter, pensando...«negativo», immaginando una riconquista altrui e un contrattacco immediato. Il lavoro sarà fondamentale contro Chiesa e compagni”.