Non solo Andersen, l’Inter, da poco svincolatasi dalle catene del settlement agreement, punta un altro talentino niente male: si tratta di Gianluca Mancini, difensore centrale di proprietà dell’Atalanta, che proprio contro gli uomini di Luciano Spalletti si è messo in luce con il gol che ha chiuso i conti, il terzo nelle ultime tre partite di campionato. Dopo Gagliardini e Bastoni, un altro calciatore potrebbe trasferirsi da Bergamo a Milano, facendo valere l’ottimo rapporto venutosi a creare tra la famiglia Zhang e la famiglia Percassi.

LA BENEDIZIONE DI MATRIX - Per Gianluca Mancini è arrivata anche la “benedizione” di Marco Materazzi, che in una recente intervista lo ha indicato come il difensore italiano più forte in circolazione: “Insieme a Romagnoli, in prospettiva è quello più forte”, ha spiegato l’ex nerazzurro. Dello stesso parere anche l’Inter, che infatti lo ha messo nel mirino già da un po’ di tempo. L’obiettivo numero uno per la società di corso Vittorio Emanuele rimane sempre Andersen, ma esattamente come in questi anni di predominio ha fatto la Juventus, anche l’Inter, più libera da vincoli economici, investirà sui migliori talenti in circolazione, con la possibilità di lasciarli maturare altrove.
IL PIANO INTER - Il prezzo di Mancini supera già i 20 milioni di euro e sembra destinato a salire ulteriormente. L’Inter potrebbe decidere di investire su questo ragazzo e lasciarlo a Bergamo, dove con Gasperini avrebbe la certezza di poter maturare con calma e sotto la guida di un tecnico che per i giovani è garanzia di successo.