58
Iter bloccato. Nonostante il rinvio delle elezioni politiche, con la città di Milano che si recherà alle urne in autunno anziché in primavera, la questione nuovo stadio resta in stand-by. Come riporta Tuttosport, infatti, la maggioranze delle forze politiche di Palazzo Marino sarebbe orientata a lasciare il dossier nelle mani del nuovo sindaco, che si insedierà ad ottobre. Una decisione storica, delicata: l'eventuale abbattimento di San Siro necessita un'ulteriore riflessione. A ciò si aggiunge, inevitabilmente, la situazione societaria dell'Inter. La crisi di Suning, dettata dal governo di Pechino e sfociata nella necessità di trovare nuovi acquirenti, ha complicato il tutto. Il Comune di Milano, infatti, vuole chiarire la situazione sulla proprietà nerazzurra: in caso di passaggio di proprietà, l'intero progetto verrebbe rivisto.