Prima l'Eintracht Francoforte per conquistare i quarti di Europa League, poi il Milan in un derby dal sapore di Champions League. Si apre domani con la sfida contro la formazione tedesca la quattro giorni ad alta tensione in casa Inter. La squadra di Luciano Spalletti è chiamata a non fallire il doppio impegno per continuare la cavalcata europea e restare a contatto con gli uomini di Gattuso, ora a +1, nella corsa al terzo posto. A destare preoccupazione non solo i problemi di formazione - con ben nove calciatori assenti nella sfida di domani - ma anche i possibili scontri tra la tifoseria meneghina e quella teutonica dopo i fatti di Inter-Napoli, in cui perse la vita un tifoso nerazzurro.

EMERGENZA - La vittoria casalinga di domenica scorsa contro la Spal ha riportato un po' di tranquillità nell'ambiente nerazzurro dopo il pari contro l'Eintracht in trasferta, che ha lasciare l'amaro in bocca per il rigore fallito nel primo tempo da Brozovic, e le due sfide contro Cagliari e Fiorentina, in cui la formazione di Spalletti ha portato a casa appena un punto scivolando alle spalle del Milan. Nella gara contro l'Eintracht Francoforte, il tecnico di Certaldo deve rinunciare a una lunga lista di calciatori: agli infortunati Miranda e Nainggolan si aggiungono gli squalificati Asamoah e Lautaro Martinez; non ci saranno nemmeno Dalbert, Vrsaljko, Gagliardini e Joao Mario, fuori dalla lista Uefa, mentre continua lo scontro con Mauro Icardi, fuori dalla lista dei convocati per l'ottava volta di fila. Scelte obbligate per Spalletti, che potrà contare su appena undici calciatori di movimento nei prossimi 90 minuti.

PERICOLO SCONTRI - Idee politiche e giochi di alleanze e gemellaggi. Dopo quanto successo lo scorso 26 dicembre in occasione di Inter-Napoli, torna l'allarme scontri in vista della sfida tra Inter ed Eintracht. La tensione è altissima: ai circa 14 mila tedeschi - una cifra che va ben oltre i 9 mila tagliandi messi a disposizione dall'Inter tra terzo anello blu e terzo rosso - in arrivo nel capoluogo meneghino, si aggiungeranno quelli dell'Atalanta, gemellati per le idee politiche di sinistra. Dall'altra parte, le indiscrezioni raccontano di tifosi di Lazio e West Ham - di estrema destra - pronti a raggiungere la città lombarda per supportare quelli quelli dell'Inter. C'è grande preoccupazione per quello che potrebbe accadere in giro per la città già a partire dalla mattinata, quando i primi supporters tedeschi raggiungeranno Milano. La questura di Milano ha deciso di adottare misure di sicurezza speciali per evitare possibili tafferugli: disposto il divieto di vendita degli alcolici a San Siro tra le 16 e mezzanotte, mentre ci saranno oltre 1000 agenti delle forze dell'ordine coadiuvati dalla polizia tedesca, in arrivo in Italia.