152
Uno tira l'altro. Dopo Young, l'Inter è pronta a pescare altri rinforzi dalla Premier League. La fumata nera per lo scambio con la Roma tra Politano e Spinazzola ha un doppio effetto: i nerazzurri prendono ancora tempo prima di concludere la trattativa per il centravanti francese Giroud e chiedono un altro calciatore al Chelsea. Si tratta dell'esterno nigeriano Moses, in prestito ai turchi del Fenerbahce. 

In uscita dall'Inter ci sono i laterali Dimarco (destinato al prestito all'Hellas Verona) e Lazaro. Su quest'ultimo ci sono West Ham e soprattutto Newcastle, che sabato riceve proprio il Chelsea. Per l'occasione Lampard non schiererà Giroud nella formazione titolare. A differenza di Mourinho, che conferma Eriksen nel centrocampo del suo Tottenham impegnato sul campo del Watford.

Il nazionale danese è l'altro grande obiettivo sul mercato dell'Inter, pronta all'assalto finale. Settimana prossima è in agenda un incontro a Londra tra Martin Schoots (agente di Eriksen) e il presidente del Tottenham, Daniel Levy. Nel frattempo l'Inter può fare cassa con la cessione dell'attaccante brasiliano Gabigol al Flamengo per 18 milioni di euro, da reivestire per il cartellino di Eriksen. Infine sullo sfondo c'è il caso Vecino, che Conte non utilizzerà domenica a Lecce. Il centrocampista uruguaiano piace proprio al Tottenham.