Commenta per primo
Il mercato di gennaio ha regalato a Conte calciatori con la giusta esperienza per l'Europa League. Questo è quanto scrive la Gazzetta dello Sport. 

“In quello che sarebbe passato alle cronache interiste come lo “sfogo di Dortmund”, una delle tappe dialettiche centrali dell’anno di Conte sulla panchina interista, Antonio disse: «Stiamo parlando di giocatori che, Godin a parte, non hanno vinto niente. In situazioni del genere (gare decisive europee, ndr) a chi chiediamo aiuto?». Sono passati nove mesi, il momento di appellarsi ai vincenti è arrivato, l’aiuto anche, seppur non nella misura e dalle fattezze (con cresta) che avrebbe voluto il tecnico. Il mercato invernale portò compagnia a Diego lo Sceriffo, ora non più il solo a conoscere la sensazione di una festa europea. Godin, Moses, Young: sono i tre che conoscono la strada, sono i tre che hanno già vinto un’Europa League, coppa che - fa sempre bene ricordarlo di fronte a un certo snobismo italico - nessun club di Serie A ha vinto, da quando si chiama così (2009) e in generale in questo millennio (ultima vittoria Parma 1999). Sono anche vittorie recenti, le ultime tre edizioni, se vogliamo contare la comparsata di Moses: sono cinque trofei in tre”.