68
Un gol decisivo, un gol da bomber vero, un gol da tre punti per rinascere e pensare al futuro: Andrea Belotti è tornato a brillare nella vittoria del Torino contro l'Udinese, tre punti che danno ossigeno al club di Cairo. Ossigeno che nelle casse dei granata quest'anno potrebbe arrivare dalla cessione del Gallo, capitano di mille battaglie ma ormai al bivio di una carriera che a 26 anni compiuti richiede la grande occasione, in un top club.

IL PLACET DI CONTE E IL CENTRAVANTI 'ALLA LUKAKU' - Quinto anno di fila in doppia cifra, primo gol da gennaio. Inutile dire che tra i suoi più grandi estimatori c'è senza dubbio il tecnico dell'Inter Antonio Conte, che caldeggia fortemente il suo nome come ipotetico sostituto di Lautaro Martinez qualora il Toro argentino dovesse partire con destinazione Barcellona: la volontà dell’allenatore leccese è quella di trovare un altro centravanti "alla Lukaku", in grado di battersi per la squadra e favorire gli inserimenti dei compagni.

I DETTAGLI - Per questo motivo guarda con molto interesse in casa Torino, a un attaccante che per grinta e volontà di sacrificarsi incarna perfettamente la mentalità richiesta: per Cairo è un intoccabile, ma l'Inter potrebbe anche mettere sul piatto uno tra Nainggolan, Gagliardini e Pinamonti, calciatori che ai granata farebbero comodo. Belotti è in scadenza nel 2022 e al momento è valutato 40 milioni di euro.

@AleDigio89