Calciomercato.com

  • AFP via Getty Images
    Inter-Lautaro faccia a faccia: ancora nessun accordo dopo l'incontro di oggi

    Inter-Lautaro faccia a faccia: ancora nessun accordo dopo l'incontro di oggi

    • Pasquale Guarro
    Siamo al momento della verità, quello in cui i nodi giungono al pettine e ormai si è capito, più che un nodo, la questione Lautaro sta diventando una vera matassa da sbrogliare. Un romanzo che ha conosciuto rinvii, colpi di scena e, adesso, anche un pizzico di irritazione, sia da parte dell’Inter che da parte di chi cura e gestisce gli interessi del calciatore. Da qualche giorno sembra emersa quella che sarebbe la verità in merito alle cifre richieste da Lautaro per il rinnovo, si parla di 12 milioni di euro a salire per un accordo con scadenza 2029, ma al diffondersi di tale rumor, Camano non solo ha sviato, ha anche contemporaneamente tradito il fastidio di leggere sui giornali cose che probabilmente avrebbe voluto tenere riservate, almeno per adesso. In effetti la turbolenza esiste, la trattativa è di fatto divenuta di dominio pubblico, ma come logica conseguenza a una forzatura che in viale della Liberazione inizia a destare parecchio sospetto. 

    TRE SCENARI - Cosa vuole realmente Lautaro? Cosa si nasconde dietro una richiesta così elevata e decisamente fuori portata per il club. L’interrogativo genera apprensione perché due possibilità sulle tre a disposizione porterebbero a rottura. La speranza è quella che, dopo la prima “sparata”, altissima, Lautaro e il suo entourage si ravvedano facendo un passo verso il club. Ma giunti a questo punto è indispensabile che il club inizi a considerare tutte le ipotesi sul tavolo, visto che il caso Skriniar ha lasciato cicatrici ben visibili. L’altra eventualità induce a pensare che Camano stia tirando la corda dopo aver appurato l’interesse di altri club pronti a corrispondere a Lautaro almeno la stessa cifra richiesta ai nerazzurri. In ultimo, l’ipotesi peggiore, ovvero la possibilità di iniziare la nuova stagione senza firmare il rinnovo, così da avvicinarsi alla scadenza e rendere più agevole il suo addio tra un anno. 

    FACCIA A FACCIA DECISIVO - Ad oggi, e visti i presupposti, l’Inter non può assolutamente fare a meno di considerare qualsiasi scenario e forse anche per questo motivo, in viale della Liberazione, gradirebbero che lo stesso Lautaro si esponesse in prima persona. Il calciatore argentino ha prolungato la propria sosta a Milano per questioni di natura personale, ma presto lascerà la città e si spera che possa farlo in un clima più sereno. Come previsto l'incontro tra l'Inter e Alejandro Camano c'è stato oggi: le parti non hanno ancora trovato un accordo, ma continueranno a trattare. In un modo o nell’altro la telenovela è vicina alla conclusione, se non altro perché l’Inter non né l’intenzione né la possibilità di concedere a Lautaro e al suo agente altro tempo. Senza un loro passo indietro non ci saranno i margini per andare avanti e allora siamo quasi a un dentro o fuori. 

    Commenti

    (407)

    Scrivi il tuo commento

    Utente vxl 992113
    Utente vxl 992113

    È il miglior centravanti del campionato italiano e tra i migliori cinque in Europa! Qualcuno mi s...

    • 0
    • 0

    Altre Notizie