173
Questa mattina si è tenuta l'assemblea dei soci in casa Inter, al termine della quale Thohir e tutto lo staff dirigenziale si sono presentati alla stampa. Un bilancio chiuso con un risultato netto certifica di -45 che porta ad rosso consolidato di -74 milioni.

Ecco il comunicato apparso su inter.it: "Il presidente Erick Thohir e il consiglio d'amministrazione di F.C. Internazionale Milano S.p.A. hanno presentato all'annuale assemblea dei soci un trend in miglioramento dei risultati di bilancio per l'esercizio 2014/15. F.C. Internazionale S.p.A. ha registrato un risultato netto rettificato di €-45,3 milioni dopo aver incrementato i ricavi commerciali derivanti dalla competizione UEFA e aver contemporaneamente ottenuto risultati positivi dalla campagna acquisti/cessioni dei giocatori al netto dei relativi ammortamenti. Il risultato netto rettificato per l'anno 2015 di €-45,3 milioni tiene in considerazione costi non ricorrenti, tra i quali si evidenziano oneri straordinari per il precedente staff tecnico, contratti con diversi giocatori e obblighi riguardanti il Fair Play Finanziario, portando il risultato netto d'esercizio a €-74 milioni"

Alla conferenza stampa post CdA Thohir e gli altri componenti dello staff dirigenziale hanno parlato dei risultati ottenuti. Era presente anche Calciomercato.com con il proprio inviato, Pasquale Guarro. 

13.00 SERIE A IN CRISI - Thohir ha poi lanciato un grosso monito sul futuro della Serie A: "Son qui da 2 anni, penso sia molto importante che la Lega lavori unita per competere a livello mondiale, se no moriremo. La maggior parte dei club non ce la farà, anche Napoli e Roma non riescono a vivere dei loro ricavi e devono cedere. L'Inter deve lavorare su questo fronte, ma ciò non basta se il resto della Serie A non va avanti. Mi preoccupo se i club di A non versano in buone condizioni; non possiamo permetterci un nuovo caso Parma. E' importante che tutti noi pensiamo ad introdurre un concetto di FFP italiano per migliorare".
12.55 THOHIR SULLO STADIO - "Nel 2016 Milano ospiterà la finale Champions, Inter, Milan e la città ne beneficeranno perché ci saranno molte ristrutturazioni. Ma San Siro è un tempio del calcio e deve diventare uno dei migliori stadi al mondo. E' importante quindi investire su questo stadio e negli ultimi mesi lo abbiamo fatto. Possiamo andare avanti, ma rispettiamo la partnership col Milan; vorremmo lavorare con loro ma dobbiamo prendere presto un indirizzo preciso. Siamo in trattative serie col Milan per lo stadio, ma aspettiamo che il Milan ci suggerisca una soluzione ottima per entrambi. Come Inter siamo già pronti. La questione sta nell'andare da soli o insieme, fare il lavoro insieme mi farebbe piacere".

12.15 BOLINGBROKE SUGLI SPONSOR - "Siamo impegnati nelle trattative con Pirelli, nostro partner storico e preferenziale. Vorremmo continuare con loro, ma negoziamo anche con altre controparti. Con Pirelli le trattative sono aperte, mi auguro comunque di poter concludere qualcosa presto".

12.10 THOHIR IN CONFERENZA - "Moratti cede ad azionisti interni? Non abbiamo nessuna intenzione di cambiare le nostre relazioni, siamo andati bene finora e siamo rispettosi delle relazioni. Entrambe le controparti vogliono lavorare nell'interesse del club. EthiadCi sono state illazioni su Etihad, ciascuno farà i suoi commenti, noi cerchiamo di fare il meglio per il club. Bolingbroke parlerà del management, Williamson parla dei numeri. Mercato? A gennaio e in estate saremo pronti, ma gli acquisti vanno fatti devono essere validi per la squadra. Per arrivare in Champions serve gente valida per quell'obiettivo. Ci serviranno 22 giocatori perché ci sono due partite ogni settimana, perché serviranno momenti di riposo ma tutti vogliono giocare".