513
Dybala è un desiderio, una tentazione. Voglia di qualcosa di buono. Lukaku invece è un’esigenza, un bisogno primario da assecondare in fretta. In casa Inter non hanno alcun dubbio su chi tra i due abbia la netta priorità nella prossima sessione di mercato e non è un caso se in viale della Liberazione continuino a chiedere tempo all’argentino. L’intenzione è quella di capire quali siano i margini per concludere l’operazione Lukaku e domani  ci si vedrà con l’avvocato del calciatore per iniziare a definire la strategia che li vedrà protagonisti. 

L DEADLINE - Dybala è in attesa, ma per quanto? I tempi potrebbero essere lunghi, ma non lunghissimi e questo perché c’è una scadenza che per l’Inter è tassativa. La deadline è fissata per gli ultimi giorni del mese di giugno, una data per niente casuale. I nerazzurri, infatti, chiudendo l’affare entro i termini sopracitati, potrebbero ancora contare sul decreto crescita e rientrare nel regime di agevolazione fiscale. Un dettaglio che Marotta ha spiegato anche all’agente di Dybala, perché se entro la fine di giugno l’Inter non riuscirà a chiudere per Lukaku, difficilmente lo farà quando dovrà pagargli l’ingaggio per intero e allora a quel punto la società di viale della liberazione virerebbe con decisione su Paulo Dybala.