340
Romelu Lukaku, da solo, non è garanzia di scudetto. E' questo quanto emerge dal sondaggio che abbiamo proposto ai lettori di calciomercato.com in seguito al ritorno dell'attaccante belga in nerazzurro.

Lukaku, insieme ad Antonio Conte, è stato l'uomo simbolo dello scudetto nerazzurro nella stagione 2020-21. Ora ad attendere il centravanti belga, che torna a Milano in prestito dopo una disastrosa stagione al Chelsea, non ci sarà più il tecnico salentino, con il quale c'era un grande feeling, ma Simone Inzaghi, che nell'annata 2021-22 ha condotto l'Inter al secondo posto in campionato e alla conquista di Coppa Italia e Supercoppa italiana. Fra Lukaku e l'allenatore piacentino scatterà la stessa scintilla che unì Big Rom a Conte? E soprattutto, a 29 anni e con il peso della responsabilità di un rientro così clamoroso, Lukaku saprà ancora essere decisivo per le sorti dello scudetto? 

Rispondendo a questa domanda, gli oltre 5.000 lettori che hanno partecipato al sondaggio si sono quasi equamente suddivisi.

RIEPILOGO DEL SONDAGGIO

Inter, Lukaku sarà decisivo per lo scudetto 2022-23?


- 49.3% - 2512 voti 
No - 50.7% - 2583 voti