Roberto Mancini, allenatore dell'Inter, parla a SkySports: "Yaya Touré da noi? Me lo auguro, l'ho avuto 5 anni fa al Manchester City ed è stato difficile portarlo lì, come David Silva. E' un giocatore fantastico e se in futuro decide di cambiare e di provare un'esperienza in Italia le porte dell'Inter per lui sono aperte. Ma dipende, lui oggi è un giocatore del Manchester City". 

"Io di nuovo al Manchester City in futuro? Non lo so, penso sia difficile, ma prima d’ora dicevo che non sarei tornato all’Inter: il calcio è strano. Mi piacerebbe tornare in Inghilterra perché lì il calcio è fantastico e un’altra esperienza in futuro è possibile. Se andrei all’Arsenal, allo United o al Liverpool? Sono un professionista, sono felice per quello che ho fatto al City, ma se ci fosse un’opportunità, pur avendo il City come anche l’Inter nel cuore, accetterei”.

Infine, su Balotelli: “Amo Mario come persona e come giocatore e spero che posso giocare bene al Liverpool: la sua qualità è top, anche se non sta vivendo un buon momento. Se lo prenderei adesso all’Inter? Penso che la situazione che c’è ora in Italia sia difficile per lui, non per me perché non ho problemi. Ora è al Liverpool, un grande club, e deve giocare bene lì".