88
Domani l'Inter sarà di scena a Genova, nella sfida contro la Sampdoria. Roberto Mancini, tecnico dei nerazzurri, ha parlato in conferenza stampa, presentando il match: "Bisogna pensare positivo, tutto passa. Dobbiamo considerare queste ultime 11 partite, non pensare al futuro. Con 33 punti a disposizione tutto è possibile. Il prossimo anno, invece, lo dico: lotteremo per lo Scudetto. Ci saranno nuovi elementi che daranno una mano. Per la gara di domani Shaqiri potrebbe essere un'opzione. Ci sono possibilità di vederlo in campo. Tornare a Genova? Nessuno può dimenticare quegli anni, ho giocato e lavorato tantissimo con persone che porto nel cuore. Sarà un  piacere tornare a Genova".

OBIETTIVO EUROPA LEAGUE - Dopo l'eliminazione in Europa League per mano del Wolfsburg, Mancini ha ancora un obiettivo da raggiungere: "L'Europa League resta un obiettivo, dobbiamo assolutamente raggiungerlo. Può portare anche  ad altre competizioni e la società farà in modo di allestire una squadra per competere su più fronti. Thohir? L'ho sentito, era dispiaciuto dopo la partita. Vuole centrare la qualificazione in Europa e ci è vicino, nonostante sia lontano fisicamente. Tiene il morale alto".

GRANDE MERCATO - Una parola poi sul mercato: "Fare questo lavoro all'Inter è molto stimolante, e credo che il club troverà le giuste risorse per alllestire una squadra competitiva. Sono tanti anni che la classifica non è quella solita, non è questo il dna dell'Inter. Con giocatori di esperienza tutti miglioreranno".