"L'Inter non è solo calcio e si impegna sui mercati globali": parola di Steven Zhang, che ha progetti sempre più grandi e ambiziosi. Il nuovo presidente nerazzurro ha guidato la delegazione del club al China International Import Expo di Shanghai. Dove, insieme a suo padre Jindong Zhang e al vicepresidente Javier Zanetti, ha incontrato il numero 1 dell'Uefa, Aleksander Ceferin e il proprietario di Alibaba, Jack Ma. Quest'ultimo, il cui nome era stato accostato al Milan ai tempi di Yonghong Li, è l'uomo più ricco della Cina. Steven Zhang è stato accolto come una star, concedendo autografi e selfie ai fan cinesi. 

Nei giorni in cui Football Leaks accusa PSG e Manchester City di aver aggirato il fair play finanziario Uefa grazie a sponsor fittizzi, l'Inter dimostra di averli reali. Infatti nell'occasione sono state presentate ufficialmente le nuove partnership con Moutai (bevande) e China Unicom (telefonia mobile). Nel bilancio chiuso lo scorso 30 giugno, il club nerazzurro è riuscito a inserire ben 60 milioni di euro come ricavi sul mercato cinese da brand e sponsorizzazioni diverse da Suning. Un dato in netta crescita e destinato a salire ancora per far aumentare il fatturato, che nel frattempo ha già sfiorato quota 350 milioni. Zhang si è già messo al lavoro per continuare a ridurre il gap dalla Juventus (500 milioni) in Italia e dagli altri grandi club europei: Manchester United, Real Madrid e Barcellona, tutte oltre quota 650 milioni.