Intervenuto ai microfoni della Rai, Beppe Marotta ha parlato della sfida di Coppa Italia contro il Benevento e spiegato come quella contro il razzismo sia una guerra ancora tutta da combattere.

“Sappiamo che oggi il fattore ambientale è inedito e bisogna avere più motivazione perché il Bevenento non ha niente da perdere. Il razzismo è un disagio sociale della nostra società civile, c’è bisogno di tutti gli enti per creare un’attività di cultura. L’Italia non è un paese razzista. Credo non sia giusto chiudere tutto lo stadio”.