21
A margine della sfida di campionato contro la Roma, l'amministratore delegato dell'Inter, Beppe Marotta, ha parlato ai microfoni di Dazn.

Dove sono nascoste le insidie di questa partita?
“La Roma ha una rosa competitiva, sarà difficile. Spero che assisteremo a uno spot positivo per il nostro movimento calcistico e la speranza, ma c’è anche la convinzione, è che si possa proseguire con il nostro ruolino di marcia”

A che punto siete con i rinnovi di Perisic e Brozovic?
“Sono dinamiche delle nostre agende. Io e Ausilio abbiamo con i loro rappresentanti frequenti contatti. Questo è un gruppo che merita una riconferma ma adesso siamo concentrati su campionato e Champions. Se i giocatori vogliono restare con noi, gli accordi si trovano semplicemente”.

Ha mai pensato a Mourinho?
“No, non ci siamo mai incrociati come pensieri perché spesso era già accasato quando mi sono ritrovato a dover scegliere allenatori. Ciò non significa che non ci sia stima e ammirazione per lui e per il suo palmares. Poi lui fa parte di uno dei capitoli più toccanti della storia dell’Inter”.