31
Cambiare, per necessità. L'Inter in estate lavorerà in entrata per rinnovare il centrocampo, che perderà due volti noti. Le leggi di mercato e di bilancio hanno già emesso due verdetti, dopo il 30 giugno lasceranno Milano Matías Vecino, in scadenza a fine stagione, e Arturo Vidal, al quale verrà trovata una sistemazione per risparmiare sull'ingaggio, poco più di 8,5 milioni di euro lordi fino al 2023. Ciò significa che Inzaghi perderà due giocatori per le rotazioni, che oltre al trio titolare composto da Brozovic, Barella e Calhanoglu può contare solo su Gagliardini.

I 5 NOMI - L'Inter inevitabilmente sarà costretta rinnovarsi e a riguardo non va esclusa nessuna pista: in attesa di capire la posizione di Sensi, oltre all'ipotesi di un ritorno di Lucien Agoumé, attualmente in prestito al Brest, in Ligue 1 piace Khéphren Thuram del Nizza. Per il figlio dell'ex Juventus Lilian serve un investimento importante, così come per Davide Frattesi del Sassuolo, sul quale ci sono anche Juventus e Roma. E' sul taccuino ma non è considerato ancora pronto Morten Hjulmand del Lecce, a differenza di Florian Grillitsch dell'Hoffenheim, che ha deciso di non rinnovare il contratto in scadenza a giugno con i tedeschi.