92
Papu Gomez per l’Inter non è un’idea tramontata, ma un fascicolo che all’occorrenza può essere riaperto. Le ristrettezze economiche di gennaio non hanno consentito al club nerazzurro di dare seguito ai sondaggi con l’entourage del calciatore e alla fine l’argentino, pur di non condividere più lo stesso spogliatoio con Gasperini, ha preferito volare in Spagna, ma con un’idea precisa: tornare in Italia, quando possibile. Il posto dove gradirebbe fermarsi a vivere a lungo, forse anche dopo aver concluso la sua carriera da calciatore.

RISCHIO PENALE - Ecco perché le preferenze iniziali di Gomez erano chiarissime: rimanere in Italia, preferibilmente vicino a Bergamo. Milano sarebbe stata perfetta e l’idea potrebbe presto risorgere con nuova linfa, perché l’Inter non ha mai smesso di pensare a lui. Ovviamente a patto che il Papu rappresenti una buon affare di mercato. E forse è qui che potrebbe incepparsi il motore della trattativa. Perché secondo alcune voci, non ancora confermate, il Siviglia potrebbe cedere le prestazioni di Gomez in Italia solo dietro il pagamento di una salata penale. Un fattore che anche l’Inter dovrà considerare qualora dovesse decidere di riaprire certi argomenti chiusi malvolentieri a gennaio.