235
Sono giorni molto importanti in casa Inter, che entro il 30 giugno dovrebbe cedere uno dei big della rosa per sistemare i conti. L’indiziato numero 1 è Hakimi sul quale si sta scatenando un’asta tra Chelsea e Psg. Il club londinese ha guadagnato un vantaggio considerevole e vuole chiudere, i contatti proseguono spediti da diversi giorni e il traguardo non è così lontana. I blues hanno messo sul piatto 60 milioni e un giocatore tra Marcos Alonso, Emerson Palmieri e il centrale danese Christiansen. Ed è proprio sul nome dell’esterno spagnolo che si stanno concentrando le discussioni con l’Inter.

Ascolta "Inter, passi avanti per Hakimi al Chelsea: Inzaghi ha scelto la contropartita, tutte le vere cifre e i dettagli" su Spreaker.

OK, LA CONTROPARTITA E’ GIUSTA- Simone Inzaghi ha dato il suo ok per Marcos Alonso, giocatore considerato ideale per la sua idea di calcio. L’ex Fiorentina è la contropartita giusta per far decollare l’affare. Hakimi e il suo entourage stanno parlando da diversi giorni con il Chelsea e l’intesa sulla durata del contratto e l’ingaggio è molto vicina. La sensazione è che serva uno sforzo ulteriore da parte di Abramovich che dovrebbe alzare l’offerta economica da 60 a 65 milioni, le prossime ore possono essere fondamentali in tal senso. Hakimi vede Londra e i campioni d’Europa, il Psg sta iniziando a valutare le alternative al forte esterno marocchino.