2
La Gazzetta dello Sport analizza con toni duri il gioco espresso dall'Inter di Conte nel primo tempo della sfida contro il Genoa. 

“L’Inter aveva davanti un Genoa rinserrato in due linee chiuse formato 5-3, tra difesa e centrocampo otto giocatori a fare massa critica in trenta metri, ma nel primo tempo era lecito aspettarsi qualcosa di più e di meglio dai nerazzurri a Marassi con la maglia “pigiamata”. L’Inter compassata, anzi pachidermica, del primo tempo non è venuta a capo di niente. Faceva valere una discreta predominanza sulla destra, dove Czyborra subiva la personalità e le avanzate di Darmian, ma si intruppava sulla trequarti e di riflesso Lautaro e Lukaku si schiacciavano sui tre centrali rossoblù, molto applicati e dominanti negli uno contro uno. Un giro-palla lento ha ammorbato la partita”.