Commenta per primo

 

"E' un momento negativo, ma questa squadra ha il Dna per lottare e vincere qualcosa". Con queste parole inizia l'avventura all'Inter di Claudio Ranieri che sostituisce in panchina Gian Piero Gasperini. L'ex tecnico della Roma dovrà far chiarezza dal punto di vista tattico: "Credo nei giocatori. Se si crea un feeling con la squadra faremo veramente bene". Di recente Ranieri è stato un grande avversario: "Ho sposato la causa in maniera totale".
 
"Molti dei problemi sono dovuti agli infortuni e alla malasorte - ha dichiarato Ranieri a Inter Channel poco prima di dirigere il suo primo allenamento ad Appiano Gentile -. Io sono qui con molto orgoglio e sono felicissimo per la chiamata del presidente Moratti. Ci sono diversi tipi di allenatore ma io non credo in un sistema di gioco vincente, credo nei giocatori e nel rapporto con loro". Negli ultimi anni Ranieri è stato uno degli avversari principali dell'Inter quando, seduta sulla panchina della Roma, è stato protagonista di numerosi botta e risposta con Mourinho: "Io amo il mio lavoro al massimo e un professionista cerca di fare il massimo per la propria squadra. Quando sposo una causa lo faccio in maniera totale".