353
 Lukaku è il simbolo di un'Inter che via a vele spiegate verso la conquista dello scudetto numero 19. Il bomber ex Manchester United sta vivendo un momento esaltante all'interno di una stagione che può definirsi strepitosa. Con la rete siglata al Bologna ha toccato quota 20 gol in campionato per la seconda stagione consecutiva. Romelu è il settimo giocatore a riuscire in quest’impresa nella storia dell’Inter. Prima di lui tanti nomi eccellenti, da  Icardi a  Vieri fino a  Boninsegna,  Nyers e  Amadei, oltre alla leggenda nerazzurra Giuseppe Meazza.

Ascolta "Inter, richieste per Lukaku: il Chelsea prepara l'assalto, la situazione" su Spreaker.
ASSALTO CHELSEA - Non solo l'Inter e i propri tifosi si stanno rendendo conto della grandezza del classe 1993 di Anversa, ma anche i top club di tutta Europa. Il Manchester City aveva già fatto un tentativo la scorsa estate e sta valutando una nuova offensiva anche in virtù dell'addio di Aguero. C'è una pista, seppur molto difficile, che porta direttamente al Barcellona: Koeman vorrebbe riallenare Romelu dopo la felice esperienza in comune allìEverton. Ma il club blaugrana non ha la forza economica, al momento, necessaria per provare a tentare l'Inter con un'offerta davvero indecente. Liquidità che non mancherebbe al Chelsea che si candida a un ruolo da protagonista nel prossimo mercato estivo. I blues vogliono regalare un centravanti di livello mondiale da regalare al tecnico Tuchel. In cima alla short-list di Abramovich c'è Haaland, al secondo posto proprio Lukaku. Diverse indiscrezioni da noi raccolte raccontano di un Chelsea pronto ad attivarsi in maniera concreta sull'attaccante belga, con un'idea di offerta da più di 100 milioni di euro.

LA POSIZIONE DELL'INTER - Per Conte c'è una sola certezza: Lukaku è intoccabile e intorno a lui l'Inter potrà diventare  più competitiva ai massimi livelli. Romelu è sempre più una guida di questa Inter, lo si nota chiaramente nelle parole e negli atteggiamenti in campo. Leader come non lo era mai stato in carriera. Non ci sono sentori che possano preludere all'addio del classe 1993, la sensazione è che ogni tipo di assalto verrà respinto con forza.