Commenta per primo
Sanchez, come ai tempi Icardi, vola a Barcellona per ricevere il parere del luminare Ramon Cugat. Dopo gli esami strumentali svolti all'Humanitas, che hanno confermato la lussazione del tendine peroneo lungo della caviglia sinistra, il cileno vuole l'ultimo giudizio sulle sue condizioni di salute. La definitiva risposta alla domanda "È necessaria o meno l'operazione?”. Lo capiremo domani. 

Proprio Cugat aveva già operato Alexis Sanchez in passato, era il 2007 e l'attaccante militava al River Plate quando subì una rottura parziale dei legamenti della caviglia sinistra. E lo stesso chirurgo ortopedico aveva anche consigliato la terapia conservativa a Mauro Icardi, volato a Barcellona per un consulto sull'eventuale intervento di pulizia al ginocchio.